Menu
Visita il nostro profilo Twitter Visita il nostro profilo Facebook Visita il nostro profilo YouTube
Centro Missionario Diocesano di Bergamo Centro Missionario Diocesano
Bergamo
Navigazione Interna:

Natale 2009

Condividi la gioia!

Per un Natale al cuore della Missione

"Noi abbiamo contemplato
la sua gloria"
Giovanni 1,14

L'invito...
La condivisione della gioia nasce dal mistero del Natale. Questa è la certezza che il cristiano celebra in una festa alla quale si accompagnano positivamente sentimenti di solidarietà e partecipazione. Ed è nella concretezza del "Mistero dell'Incarnazione" che si fa strada la possibilità di condividere il bene e lasciare spazio alla giustizia come segni di quella "gloria" che avvolge il dono della vita di ogni uomo, di quella responsabilità che coinvolge ciascuno.
La missionarietà trova la sua identità più profonda nell'impegno ad annunciare il Vangelo e la carità evidenzia l'intensità e la verità di questo annuncio. È prendersi carico delle fatiche e delle miserie degli ultimi; è scegliere di opporre alla povertà un giusto utilizzo di quello che si ha e di quello che si è; è capacità critica di condivisione per un bene comune davvero di natura planetaria.


Leggi

Auguri dal Mondo!


Da Bolivia, Bangladesh, Camerun, Costa d'Avorio, Comunità Villaregia Belo Horizonte e Ghana le lettere dei nostri missionari che augurano un felice Natale!


Leggi

Concerto di Natale 2009


Sabato 12 Dicembre si è svolto il Concerto di Natale, presso la basilica di S.Alessandro come da parecchi anni ormai a questa parte.

Sono 200, i musicisti che si sono esibiti a sostengno delle missioni bergamasche nel mondo, portando in scena il miglio repertorio della musica sacra.
Al concerto ha partecipato anche il vescovo S.E. Mons. Francesco Beschi il quale ha consegnato il premio dedicato a papa Giovanni XXIII a chi è impegnato da anni nelle missioni nel mondo.


Nel suo discorso, il vescovo ha definito la Chiesa come una "grande orchestra, un grande coro di cui i solisti rappresentano i missionari..".


Leggi

Noi facciamo il presepio


Perché facciamo il presepio? Non è un rituale come altri legato alla tradizione natalizia, ma il far rivivere in uno scenario tante volte personalizzato con elementi innovativi, l'evento straordinario e unico della venuta del Salvatore nella storia.

Dall'incarnazione alla nascita di Gesù vi è l'attesa vigilante del credente che dinanzi alla mangiatoia vuota attende con Maria "i giorni del parto". Il Dio dell'amore rivela il suo volto di tenerezza entrando con Gesù Bambino anche nella nostra storia. Il presepio, nella sua consuetudine, diventa: rievocazione, memoria e luogo della comunicazione divina con l'uomo, attraverso il "Verbo" fatto "Carne". Dio ha scelto mediante il figlio di entrare nel mondo nell'umiltà e povertà, indicando in tal modo una via della salvezza accessibile a tutti nella semplicità del cuore.


Facciamo il presepio perché nella simbologia natalizia per eccellenza, esprimiamo il desiderio di preparare una dimora interiore all'Emmanuele, Dio-con-noi, che viene. Dalla speranza si passa alla gioia, dall'attesa alla nascita, dall'Avvento al Natale, dalla realizzazione del presepe alla contemplazione del Bambino Gesù.


Lucia Giallorenzo

Calendario appuntamenti Natale 2009

Condividi la gioia!

Per un Natale al cuore della missione

Ecco il calendario aggiornato con tutti gli appuntamenti di Natale


Leggi

Condividi la gioia!

Per un Natale al cuore della missione

Mercoledì 25 Novembre 2009 ore 17.30

Conferenza Stampa di presentazione della Campagna Natalizia 2009
presso la Sala Traini – Creberg
ingresso in via S.Francesco a Bergamo.