Menu
Visita il nostro profilo Twitter Visita il nostro profilo Facebook Visita il nostro profilo YouTube
Centro Missionario Diocesano di Bergamo Centro Missionario Diocesano
Bergamo
Navigazione Interna:

La fame dei piccoli

La fame dei piccoli

È allarme rosso per la situazione infanzia nel mondo
Ogni anno 11 milioni di bambini muoiono per cause facilmente prevenibili e molti altri si "perdono in mezzo ai vivi", resi invisibili dalla miseria, non registrati alla nascita o costretti a lavorare in condizioni estreme.
Come i bambini soldato, o quelli nei bordelli, vittime dello sfruttamento sessuale. Oltre 600 milioni, sotto i 5 anni, devono sopravvivere con meno di un dollaro al giorno, 200 milioni sono affetti da rachitismo per malnutrizione e oltre 110 non vanno a scuola.
Circa 200 milioni di bambini sotto i cinque anni di età, che equivale ad un terzo dei bambini che vivono nei Paesi in via di sviluppo sono rachitici.

La maggior parte dei problemi legati alla denutrizione è localizzata in alcune regioni del mondo. Più del 90% dei bambini denutriti dei paesi in via di sviluppo vivono in Africa e in Asia. In soli 24 Stati si concentra oltre l'80% dei casi di denutrizione cronica - misurata in termini di rallentamento della crescita.
Si stima che circa 129 milioni di bambini che vivono nei Paesi in via di sviluppo siano sottopeso - quasi uno su quattro. Il 10% di questi bambini risultano gravemente sottopeso.
Ogni anno 19 milioni di bambini nei Paesi in via di sviluppo nascono sotto peso.
Il 13% dei bambini sotto i cinque anni di età che vivono nei Paesi in via di sviluppo risultano deperiti, il 5% in forma grave (in totale, questi ultimi sono circa 26 milioni).

I bambini affetti da deperimento grave hanno 9 volte più probabilità di morire rispetto ai bambini che sono ben nutriti.
Un gran numero di decessi si verifica anche tra i bambini moderatamente e leggermente denutriti, che appaiono sani fino a quando emergono patologie rivelatrici.



Indietro