Menu
Visita il nostro profilo Twitter Visita il nostro profilo Facebook Visita il nostro profilo YouTube
Centro Missionario Diocesano di Bergamo Centro Missionario Diocesano
Bergamo
Navigazione Interna:

A proposito dell'incontro del Vescovo con i missionari...

A proposito dell'incontro del Vescovo con i missionari...

6 luglio 2010

Rientrato alla fine di giugno dal Brasile ho avuto la grata occasione di partecipare all'incontro dei missionari e delle missionarie bergamasche in vacanza, con la sollecita presenza del nostro vescovo.
    Mi trovai in mezzo ai numerosi convenuti come un decano, con i miei 94 anni, dei quali 64 spesi in Brasile.
    Mi congratulo sinceramente con tutti i miei colleghi presenti al Convegno, per lo spirito di cordialità, rallegrando imi con i molti di loro provenienti dal Brasile, continente della speranza.
    Noi missionari apparteniamo alla trincea della Chiesa che ha avuto da Cristo il compito di portare i valori della fede e della salvezza a tutte le creature del mondo (Mt 28,19).
    La missionarietà è una nota essenziale per la Chiesa e la diocesi d Bergamo sta all'avanguardia. Parabens e auguri e ad meliora cotidie!
    Molti convenuti al Convegno hanno preso la parola evidenziando una crescita di sensibilità missionaria nella Diocesi, nonostante una certa recessione nelle vocazioni e lamentando certe reticenze in alcuni parroci.
    Lo Spirito Missionario è essenziale alla nostra vocazione cristiana. Nel Battesimo ci è stato detto che siamo chiamati ad essere "sacerdoti, profeti e re a servizio della Chiesa e del mondo, investiti dal compito di testimoniare Cristo Gesù Via, Verità e Vita".
    La fede e la grazia ricevuta nei sacramenti non sono un monopolio, ma valori da essere proclamati nella Parola, nella vita e nell'azione: i pagani sono il 70% della popolazione del mondo, sono i nostri creditori: "Guai a me se non evangelizzassi", dice l'Apostolo San Paolo.
    La pianta che non dà i frutti, che non si riproduce per i molti semi, è sterile e occupa la terra invano.
    In ogni parrocchia si devono programmare palestre di preghiere, ore di adorazione missionarie.
    "Pregate il Signore della messe perché mandi operai alla sua messe". È un comando, non un consiglio!
    Da quando la Chiesa ha proclamato Patrona delle missioni Santa Teresina del Bambin Gesù, essa, che non ha varcato i muri del convento, ma si è immolata spiritualmente per le Missioni, la Chiesa ha messo in chiaro l'essenza della spiritualità missionaria!
    Che questa spiritualità sia propria, ben vissuta da parte di ogni cristiano e allora avremo numerose vocazione e slancio apostolico in tutte le parrocchie.



Servilio Conti Imc