Menu
Visita il nostro profilo Twitter Visita il nostro profilo Facebook Visita il nostro profilo YouTube
Centro Missionario Diocesano di Bergamo Centro Missionario Diocesano
Bergamo
Navigazione Interna:

Fatti tuoi numerodiciassette

Fatti tuoi numerodiciassette

Gesù è uno di quei maestri indimenticabili che ti “cambiano” la vita. I discepoli e dopo di loro tanti, tantissimi altri sono un chiaro esempio di tutto questo. Magari anche noi possiamo tentare di entrare nel numero.
Quello che è curioso è che Gesù ai suoi non ha mai nascosto le fatiche e non ha fatto nulla per risparmiarli alla precarietà. La missione li ha buttati sulla strada. Unica certezza la sua continua presenza: e vi pare poco?
È così che i primi cristiani hanno affrontato mille peripezie per rendere ragione della loro fede.
“Devi anche sapere – confida Paolo a Timoteo - che negli ultimi tempi verranno momenti difficili”.
Non è per fare le vittime e neppure per tirarci fuori dal numero e dichiarare che siamo meglio di altri, ci mancherebbe! Eppure la fatica di essere credenti, verso noi stessi e nella credibilità verso gli altri, è qualcosa che ci accompagna e, forse, talvolta, ci amareggia persino.
Come vorremmo, nei nostri impeti di generosità, essere capaci di una fede forte, stabile, dichiarata e coinvolgente. Bastano pochi accenni di pericolo per farci correre in ritirata.
“Cristiani da pasticceria” dice papa Francesco.
Credo che, al di là di ogni cosa, non dobbiamo perdere fiducia in noi stessi e nella chiamata del Signore Gesù. Se fossimo perfetti non saremmo mai stati chiamati alla missione, ci avrebbero invece costruito una nicchia in qualche oscura cattedrale della terra.
Ma la missione, sulla strada, ha piena fiducia in noi.
E adesso… sono fatti tuoi!

17/10/2013