Menu
Visita il nostro profilo Twitter Visita il nostro profilo Facebook Visita il nostro profilo YouTube
Centro Missionario Diocesano di Bergamo Centro Missionario Diocesano
Bergamo
Navigazione Interna:

Fatti tuoi numerodue

Fatti tuoi numerodue

Una lettera che ti raggiunge con “misericordia e pace”, è l'augurio di Paolo a Timoteo, piacerebbe tanto anche a me.
Nella buca delle lettere, oltre l'abominio della pubblicità, ti raggiunge ogni genere di bollettino per i pagamenti, se poi hai il conto in banca il tuo istituto di credito ti comunica, a pagamento, quanto hai affidato alle sue casse. Numeri inesorabilmente avidi e proposte spudoratamente camuffate.
Tutto in saldo!?
Oggi che le parole sembrano aver perso peso rispetto all'immagine, ai segni e ai rumori e la fatica di ascoltare non è da meno, un augurio autografo ti scalda il cuore.
Ecco, “misericordia e pace” suonano bene ai nostri orecchi.
A mostrarne tutta l'importanza contribuiscono tutti i loro contrari.
Crudeltà, spietatezza, intolleranza, incomprensione e poi conflitto, confusione, disordine, discordia, violenza: sembrano titoli di intere e usuali pagine dei nostri quotidiani.
Ma se ti afferra la misericordia allora scompaiono le rughe e ti scopri in tutta quella bellezza che mette il cuore prima di ogni cosa, l'ascolto prima di ogni parola, il dono prima ancora di ricevere.
E, se ti prende la pace, allora cammini alzato da terra. Ed è come stravaccare il dito nel vasetto della nutella: assapori l'indicibile.
Misericordia e pace trovano ragione di abitare la missione del credente, né sono il cuore e la mente, il tesoro e la speranza.
E adesso… sono fatti tuoi!

02/10/2013