Menu
Visita il nostro profilo Twitter Visita il nostro profilo Facebook Visita il nostro profilo YouTube
Centro Missionario Diocesano di Bergamo Centro Missionario Diocesano
Bergamo
Navigazione Interna:

Fatti tuoi numerotredici

Fatti tuoi numerotredici

Accaparrarsi la Parola per uso e consumo personale è spesso avvenuto. E se alcuni filosofi vedevano nell'esperienza cristiana il narcotico delle coscienze, non sono mancati oscuri pensatori che hanno preteso di ridurre al silenzio e all'inconsistenza la Parola che “si è fatta carne”. Assurdo!
“La Parola di Dio non è incatenata”: questa la certezza che l'apostolo Paolo affida all'amico Timoteo. Pur essendo l'apostolo in catene e forzatamente afono rispetto al mondo nulla riesce a contrastare l'impeto di testimonianza che sprigiona dalla cella del carcere.
La Parola non ci appartiene, non è nostro possesso, ma ne siamo depositari. E proprio per questo va al di là di quelle capacità che sono solo un utile strumento, una possibilità.
La Parola di Dio ha la sua forza. Crea, scalda, converte, piega, rinnova, guarisce, libera…è Dio stesso che agisce nella carne e interseca la storia dell'uomo.
Niente può arginare la sua abbondanza, nessuna secca può pensare di immunizzare la sua fecondità, neppure il buio può farla da padrone alla sua luce.
La Parola di Dio guida la missione. Senza di lei tutto sarebbe futile, superficiale, banalmente affidato al caso, terribilmente disorientato.
E attraversando il mondo, intercettando il desiderio dell'uomo, si offre come luogo per interpretare la vita. Non è la magica soluzione dei problemi, neppure la ruota della fortuna, ma il rispettoso e gratuito spazio di quella libertà che ti accompagna nella ricerca e confida
nelle tue forze.
E adesso… sono fatti tuoi!

13/10/2013