Menu
Visita il nostro profilo Twitter Visita il nostro profilo Facebook Visita il nostro profilo YouTube
Centro Missionario Diocesano di Bergamo Centro Missionario Diocesano
Bergamo
Navigazione Interna:

Fatti tuoi numeroventiquattro

Fatti tuoi numeroventiquattro

Una vita lunga consumata dalla ripetitività, quella del quotidiano.
Una vita rapita dalla malattia, quella che ti rovina ogni sogno.
Una vita violata dall'inutilità della guerra, quella che talvolta si indica come giusta.
Una vita distinta dalla donazione assoluta, quella che si disegna nel martirio.
Una vita da mettere in gioco!
"Ora mi resta la corona di giustizia": la vita di Paolo è un grido appassionato e continuo del Vangelo. Ha attraversato i mari, subìto il vilipendio della gente, provato il dramma del naufragio, vissuto la fatica della predicazione, sperimentato contrasti e solitudine, ma non è venuto meno.
Paolo vive di quella forza che la Parola realizza per lui: il meglio, la giustizia, appunto. Adesso attende di godersi Dio fino in fondo, senza più tempo per altro. Solo per Lui. Appagato dalla giustizia di Dio.
Ecco l'orizzonte sul quale scrivere anche la nostra testimonianza.
Un desiderio di pienezza per l'umanità attraversa il nostro impegno missionario. L'ansia della giustizia non dobbiamo assopirla con l'illusione di aver abbattuto alcune piccole roccaforti di potere. I diritti umani, la salute, l'istruzione, la libertà religiosa, la famiglia e tutto quello che si accompagna al pacifico vivere sociale sono causa d'impegno e di perseveranza per un cristiano. Sono espressione di quella missione che il Battesimo ha consegnato in germe. È il tempo della giustizia a rendere ragione di un'intensa testimonianza.
E adesso… sono fatti tuoi!

24/10/2013