Menu
Visita il nostro profilo Twitter Visita il nostro profilo Facebook Visita il nostro profilo YouTube
Centro Missionario Diocesano di Bergamo Centro Missionario Diocesano
Bergamo
Navigazione Interna:

Fatti tuoi numeroventisette

Fatti tuoi numeroventisette

La Chiesa vive della missione e ciascuno, proprio per vocazione, è una presenza densa di significato e di ministero. Nessuno è inutile tanto meno escluso, perché nella missione ciascuno esprime il meglio di sé. Il ministero è un servizio, assoluta gratuità nelle mani del Signore. Non sarebbe male ricordarci questo nelle nostre comunità parrocchiali e nei gruppi.
“Prendi Marco e portalo con te, perché mi sarà utile per il ministero”: Paolo chiede a Timoteo di ingaggiare Marco perché accompagni la sua predicazione ed il suo impegno pastorale.
L'apostolo condivide la gioia e la fatica dell'annuncio con questo giovane credente. E la traditio della fede avviene da sempre così. È dono, partecipazione, condivisione, consegna.
Nel grembo della Chiesa avviene quella gestazione che genera i credenti grazie alla fecondità dello Spirito e della testimonianza. Una consegna che si perde nel tempo e conserva la sua originalità.
Quell'uomo, quella donna, vivono la loro vita nella missione, non si appartengono più, hanno deciso di dedicarsi a Dio nei fratelli, hanno trasformato la loro vita in ministero: segnati dalla stessa passione di Dio per l'uomo. Affidati all'esuberanza di Dio che non smette di completare l'opera della creazione.
La missione è questo immenso oceano di gratuità dove l'apporto di ciascuno è fondamentale, vorrei dire indispensabile. E ci sguazza la carità, volto tenero della missione. Così si rivela al mondo il volto di Dio “sino agli estremi confini della terra”
E adesso… sono fatti tuoi!

27/10/2013