Menu
Visita il nostro profilo Twitter Visita il nostro profilo Facebook Visita il nostro profilo YouTube
Centro Missionario Diocesano di Bergamo Centro Missionario Diocesano
Bergamo
Navigazione Interna:

Costa D'Avorio - Nuovo centro medico sociale

Un nuovo centro medico sociale

I numeri della parrocchia

La chiesa parrocchiale, gestita da sacerdoti della diocesi di Bergamo, è dedicata a S. Maurizio martire, compagno di S. Alessandro, patrono di Bergamo. Gli abitanti sono circa 40.000 nella cittadina e più o meno 50.000 nei numerosi villaggi circostanti, alcuni lontano dal centro anche 40 Km. Dal punto di vista religioso gli abitanti sono più o meno così suddivisi: 11.000 cattolici, 20.000 musulmani, 60.000 animisti e qualche centinaia di protestanti.

LE PRIME TESTIMONIANZE DEL 1990

La Chiesa di Agnibilekrou e la nostra diocesi di Abengourou, sono molto povere di operatori pastorali. C'è molta ignoranza religiosa, mancanza di istruzione elementare, mancanza di strutture adeguate. La crisi politica-sociale ed economica che sta attraversando il Paese rende sempre più difficile la vita ed evidenzia la povertà della gente. La gioventù ha poche speranze per l'avvenire. Resta sempre vivo il problema della promozione della donna, particolarmente delle giovani, che nei villaggi non hanno potuto frequentare la scuola e sono rimaste ancora più svantaggiate delle altre presenti in queste zone.

Il Centro Sanitario Palazzolo delle Suore delle Poverelle ha come scopo principale quello di aiutare i poveri; esso diverrà presto un Centro Medico-Sociale, punto di riferimento per gli abitanti dei villaggi nei pressi di Agnibilékru, in Costa D'avorio.
La maggior parte delle persone che vivono in questi villaggi, di ogni età e condizione sociale, sono prive di un sostegno morale e di possibilità economiche.

Quando il Centro Sanitario Palazzolo sarà riconosciuto come Centro Medico-Sociale, le autorità del Ministero della Salute invieranno un medico ed un tecnico superiore per le analisi di laboratorio. In questa prospettiva la creazione di un laboratorio è necessaria.

I costi delle apparecchiature di laboratorio e di analisi sono molto alti, soprattutto considerato le scarse possibilità economiche delle comunità che necessitano di cure continue.
Per reperire i fondi, la comunità delle suore Poverelle ha bisogno di tempo e per questo motivo hanno deciso di avviare comunque il progetto attivando il laboratorio con il materiale base.
Il contributo che verrà offerto dal Centro Missionario, grazie al sostegno dei gruppi e delle Parrocchie, permetterà nel tempo di completare la dotazione degli strumenti necessari per avviare un funzionamento a pieno regime del laboratorio e soddisfare così i continui bisogni delle comunità.

Un esempio di costi degli strumenti di analisi:

1 automate di Ematologia: € 25.900
1 microscopio binoculare: € 1.500
Celle frigorifero+accessori: € 12.200

 Costa D'Avorio, "Un nuovo centro medico sociale"