Menu
Visita il nostro profilo Twitter Visita il nostro profilo Facebook Visita il nostro profilo YouTube
Centro Missionario Diocesano di Bergamo Centro Missionario Diocesano
Bergamo
Navigazione Interna:

Sostegni a distanza

Il sostegno a distanza…


uno stile di solidarietà e partecipazione

L'aiuto economico al Sud del mondo si realizza attraverso tante e diverse modalità concrete per realizzare e continuare progetti che, in modi diversi, cerchino di rispondere alle urgenze ed esigenze di comunità e singoli.Una convinzione: il sostegno economico a distanza non è elemosina, ma responsabilità di ognuno rispetto all'equa redistribuzione dei beni della terra e del loro utilizzo. Viene chiesto che il contributo economico al progetto sostenuto, annuale e per un tempo stabilito, sia accompagnato da un approfondimento culturale e da uno stile di vita che porti l'interesse per il mondo dentro la casa di ciascuno. Il progetto è solitamente comunitario: una classe di scuola, una posta sanitaria, un gruppo di famiglie… Non è qualcosa di "individualistico" perché legato "a quel bambino" o a "quel missionario" e non comporta alcun legame giuridico, ma abbraccia una concreta possibilità di sviluppo e di maturazione grazie al contesto comunitario. La finalità è quella di consentire che chi beneficia dello stanziamento diventi autosufficiente, per non consentire un vitalizio non certamente dignitoso. È l'occasione per contribuire all'impegno di un missionario e della sua quotidiana fatica per la promozione della vita e del cammino di fede dei fratelli del Sud del mondo facendo in modo che, anche se lentamente, possano rendersi autonomi. Il CMD si impegna, semestralmente, a comunicare lo svolgersi del progetto tramite il referente in loco dell'opera sostenuta. Scegliere un sostegno a distanza è adottare un stile di vita:

  • aprire gli orizzonti sulla realtà del Sud del mondo per conoscere storia, politica, economia, cultura e costumi;
  • vivere sobriamente, evitando di far diventare indispensabile l'inutile;
  • usare i propri soldi per creare giustizia nel mondo e non sfruttamento;
  • arricchire la propria vita e famiglia con un impegno a favore di chi chiede di diventare soggetto di attenzione e collaborazione.